Chi siamo

L’Archivio di Stato di Sassari è un organo periferico del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Al momento della sua istituzione nel 1959 era incardinato nella struttura del Ministero dell’Interno, da cui dipendevano tutti gli archivi di Stato dal 1874.

Tutta l’Amministrazione archivistica passò al Ministero per i Beni culturali e ambientali, istituito con D.L. 14 dicembre 1974, n. 657, con il compito di affidare unitariamente alla specifica competenza di un Ministero, appositamente costituito, la gestione del patrimonio culturale e dell'ambiente. Tuttavia il D.P.R. 30 dicembre 1975, n. 854, stabilì che il Ministero dell’interno continuasse ad esercitare per mezzo dell’Ispettorato centrale la vigilanza sui documenti di carattere riservato, anche nel caso in cui si fossero trovati in possesso di enti pubblici e privati.

A partire dal 2004 l'attività dell’Archivio di Stato di Sassari viene coordinata dalla Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Sardegna, organo periferico del Ministero, dal 2014 Segretariato regionale per la Sardegna.